Archivi categoria: News Cantiere

Le ultime novità dal cantiere di costruzione della novità 2015 di Gardaland.

28 marzo 2015: Gardaland inaugura “Oblivion – The Black Hole”

oblivio-the-black-hole-rsz

28 marzo 2015: Gardaland inaugura
“Oblivion – The Black Hole”
le nuove montagne russe a caduta in picchiata verticale
il primo Dive Coaster in Italia e il più lungo in Europa

Nuove stanze tematizzate Oblivion anche a Gardaland Hotel

Altezza, velocità e caduta in picchiata verticale sono le parole chiave della nuova stagione di Gardaland che riapre il 28 marzo per offrire a tutti i suoi Ospiti un’esperienza unica e indimenticabile. Per la stagione 2015, infatti, Gardaland inaugura Oblivion – The Black Hole, le nuove montagne russe a caduta in picchiata verticale! Il primo Dive Coaster in Italia e il più lungo d’Europa: con i suoi 42,5 metri di altezza, 87 gradi di inclinazione e una velocità di 100 km/h, promette un’avventura davvero mozzafiato e senza eguali. A bordo dello straordinario e adrenalinico rollercoaster i passeggeri più temerari precipiteranno da un’altezza vertiginosa, a folle velocità, in una caduta in picchiata verticale verso l’oblio attraverso un misterioso condotto spazio-temporale per giungere in una nuova dimensione: sfioreranno il terreno ed eviteranno, solo all’ultimo momento, numerosi ostacoli attraverso folli inversioni, capovolgimenti a testa in giù, torsioni su grandi spirali e rotazioni a 360 gradi.

Con la sua imponente struttura, il colore bianco dei binari – del tutto originale per delle montagne russe – e la vasta area tematizzata ricca di effetti speciali Oblivion – The Black Hole svetterà, con tutta la sua imponenza e in tutta la sua bellezza, tra le numerose attrazioni del Parco. E’ un’esperienza indimenticabile, straordinariamente emozionante, un brivido al massimo grado, concentrato in un centinaio di adrenalinici secondi. L’articolato percorso inizia all’interno di un tecnologico centro di addestramento, ulteriore elemento di unicità di Oblivion – The Black Hole. Infatti il percorso sarà interattivo: attraverso software avanzati, che ne arricchiscono la percezione sensoriale, sarà possibile calarsi nell’adrenalinica esperienza che conduce al treno. Effetti speciali, suoni, giochi di luce e innumerevoli LED screen di ultima generazione, faranno da “apripista” al travolgente e sensazionale viaggio. Poi, tra cielo e terra, con colpi di scena e ostacoli improvvisi, i temerari viaggiatori intraprenderanno una corsa davvero folle su un tracciato di 566 metri che riconosce a Oblivion – The Black Hole il titolo di Dive Coaster più lungo d’Europa.

Solo i veri temerari, dai 140 cm di altezza ai 99 anni… potranno vivere questa memorabile esperienza!

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.gardardalandoblivion.it

L’adrenalina entra anche nelle stanze tematizzate di Gardaland Hotel che ha preparato due nuove stanze tematizzate “Oblivion” dedicate a chi non teme brividi e adrenalina e vuole che il soggiorno regali forti emozioni. Gli Ospiti si ritroveranno all’interno della “control room” di Oblivion, la sala comandi dalla quale poter dirigere l’avvincente “Mission Oblivion”, pronti a vivere un’avventura sorprendente e inattesa. Il nuovo pacchetto Mission Oblivion permette il soggiorno di una notte nella nuova camera a tema con: prima colazione premium, una spettacolare cena à la carte con menu dedicato, un ingresso giornaliero al Parco, allestimento di benvenuto con gift tematizzato e il ticket salta-coda “Adrenaline”. Soltanto per gli Ospiti che sceglieranno la nuova camera a tema Oblivion, il pacchetto sarà ancora più ricco ed emozionante grazie allo speciale ed esclusivo ticket salta-coda “Gardaland Hotel-Adrenaline no limits” che permette l’accesso illimitato per un giorno a tutte le 7 attrazioni adrenaliniche previste, incluso Oblivion – The Black Hole.

 

Per le vacanze di Pasqua, Gardaland Hotel ha stilato un favoloso programma che permetterà agli ospiti di trascorre in libertà due giorni e due notti tra happy hour, sorprese e ricchi buffet presso il Gardaland Hotel. Il pacchetto Happy Easter – valido da sabato 4 aprile a lunedì 6 aprile – permetterà di entrare per due giorni a Gardaland per divertirsi sulle attrazioni più emozionanti del Parco ma anche di visitare – in un giorno a scelta – il meraviglioso Gardaland SEA LIFE Aquarium. Il prezzo del pacchetto dedicato alla famiglia, valido per due adulti e un bambino fino ai dodici anni parte da 366.00€ MINIMUM STAY 2 notte e include: pernottamento e prima colazione a buffet internazionale per due giorni, laboratorio e miniclub per tutti i piccoli Ospiti dai 3 agli 8 anni, happy hour per i genitori e bonbons time per i bimbi, due cene a buffet con bevande incluse, consegna delle uova Pasquali da parte di Prezzemolo e i suoi amici la mattina di Pasqua, il trattamento OZOSÌ, processo di sanificazione all’ozono della stanza.

Dal 28 marzo Gardaland sarà aperto tutti i giorni con orario dalle 10 alle 18, con orario prolungato fino alle 23 dal 20 giugno al 13 settembre. Per rendere la stagione ancora più accattivante il Parco ha studiato, anche per quest’anno, una vasta gamma di offerte vantaggiose e fantastiche opportunità a partire dalle tre tipologie di abbonamento:
One a € 52, Premium a € 62 e Vip a € 72 che, da quest’anno, si rinnovano garantendo nuovi ed eccezionali vantaggi per la famiglia e per gli amanti dell’adrenalina e interessantissime agevolazioni anche per l’ingresso a Gardaland SEA LIFE Aquarium. Tutti gli abbonamenti consentono l’accesso al Parco tutte le volte che lo si desidera, a partire dal 28 marzo fino al 1° novembre 2015!
E ancora… tantissime offerte online! Su www.gardaland.it è possibile acquistare un biglietto al prezzo super scontato di € 29,00 scegliendo con 7 giorni di anticipo la data della visita. Sono inoltre disponibili convenientissimi biglietti famiglia per nuclei di 3, 4 e 5 persone con bambini inferiori ai 10 anni. Il costo del biglietto famiglia è di euro 30,50 a persona. E’ possibile ricevere anche un buono che permette l’acquisto di un pasto al sorprendente prezzo di € 8,00. Da non dimenticare i biglietti combinati che consentono l’accesso a Gardaland e a Gardaland SEA LIFE Aquarium ad un prezzo davvero speciale.

Per ulteriori informazioni www.gardaland.it 

C’è solo l’imbarazzo della scelta: divertirsi a Gardaland risparmiando è davvero facile!

 

FacebookTwitterGoogle+

Gardaland svela la tematizzazione di Oblivion – The Black Hole

oblivion-the-black-hole

Gardaland svela la tematizzazione, il percorso interattivo e
il misterioso tunnel spazio-temporale.

A Gardaland è quasi tutto pronto. Oblivion – The Black Hole, il primo Dive Coaster in Italia e il più lungo d’Europa primeggia, con la sua imponenza, la caduta in picchiata verticale e lo scintillante bianco dei suoi binari, su tutte le attrazioni del Parco.

Ma se il percorso è ormai concluso, sono ora i dettagli della tematizzazione ad incuriosire, in attesa di conoscere che cosa riserverà questa attrazione a livello emozionale. Oltre alla caduta in picchiata verticale in un misterioso buco nero e alle incredibili inversioni, un plus di questa sensazionale attrazione è la tematizzazione dell’area e la ricchezza di effetti speciali: dal percorso interattivo che precede l’accesso all’attrazione per arrivare sino all’imbarco e, quindi, all’esperienza vera e propria sulle montagne russe. Sarà uno straordinario, incredibile viaggio che, idealmente, attraverserà un misterioso condotto spazio-temporale, una sorta di collegamento tra il pianeta Terra e un altro spazio, un altro tempo.

Il colore bianco dei binari, del tutto originale per delle montagne russe, è stato scelto per armonizzare l’attrazione con la vasta area tematica – comprende anche Space Vertigo e Flying Island – e per offrire un’atmosfera stile base NASA. I temerari che sfrecceranno a bordo dei velocissimi treni, pensati e realizzati quasi fossero veicoli spaziali, vivranno un viaggio che si sogna sin da bambini. Chi non ha mai pensato, anche solo per un attimo, di diventare un’astronauta? Chissà se su Oblivion – The Black Hole viaggerà anche la Samantha Cristoforetti del futuro, pronta a vivere la fantastica emozione di un “lancio” nello spazio…

Ma oltre all’ispirazione spaziale, lo sguardo degli Ospiti sarà attratto dal fulcro dell’esperienza su Oblivion – The Black Hole: il “buco nero” che ha un campo gravitazionale così potente da risucchiare ogni cosa al suo interno. E infatti, accanto all’imboccatura del tunnel, appariranno alcuni singolari elementi, completamente distorti e risucchiati; l’effetto è quello del “trascinamento” all’interno del condotto, quasi ad esserne letteralmente “inghiottiti”: parte del tetto di un saloon, un mulino, un carretto, un serbatoio dell’acqua, 3 antenne televisive e il furgoncino di una troupe giunta sul posto per documentare lo strano fenomeno…

Tutto apparirà deformato dalla potente forza gravitazionale generata dal “buco nero”.

Ma non è tutto, perché un’altra avvincente caratteristica di Oblivion – The Black Hole è il percorso interattivo che precede la salita a bordo del nuovo rollercoaster. La linea di attesa sarà, essa stessa, un’esperienza indimenticabile! Il percorso, infatti, inizia all’interno di un tecnologico centro di addestramento dove, attraverso software avanzati che arricchiscono la percezione sensoriale, sarà possibile calarsi nell’adrenalinica esperienza che conduce al treno. Effetti speciali, suoni, giochi di luce e innumerevoli LED screen di ultima generazione faranno da “apripista” al travolgente e sensazionale viaggio. Ma saranno davvero tutti in grado di salire a bordo? Per fugare ogni dubbio, i temerari visitatori, durante l’attesa, affronteranno test e supereranno prove; una voce guida indicherà loro ogni azione che dovranno o potranno compiere. Una missione in perfetto stile NASA: dalla sensazione di essere lanciati all’interno di un tunnel, alla prova di equilibrio, agli sconvolgenti effetti ottici in 3D per poi passare all’imbarco vero e proprio, all’interno della stazione. Lo shuttle Oblivion – The Black Hole è pronto ad accogliere tutti i passeggeri! Poi, tra cielo e terra, con colpi di scena e ostacoli improvvisi, lo straordinario ed emozionante rollercoaster porterà i passeggeri più temerari a precipitare da un’altezza vertiginosa, a folle velocità, in una caduta in picchiata verticale verso l’oblio, attraverso il misterioso condotto spazio-temporale per giungere in una nuova dimensione. E il contatto con la realtà svanirà inspiegabilmente …

“Siamo partiti dal concept un anno fa, passando dalla fase creativo-progettuale fino alla realizzazione di alcune importanti sculture che ora stiamo posizionando nell’area. Per questo progetto è stato necessario coinvolgere specifiche figure professionali: architetti, progettisti, scultori, tecnici audio e video, falegnami, pittori, esperti nella lavorazione del ferro… un’organizzazione corale di tante aziende per la realizzazione di questa grande nuovissima area” – racconta Gianluca Ghedini, Creative Manager Gardaland Division.

42,5 metri di altezza, 87 gradi di inclinazione e una velocità di 100km/h: sono questi i numeri di Oblivion – The Black Hole, il primo Dive Coaster in Italia e il più lungo d’Europa.
Solo per veri temerari, dai 140 cm di altezza ai 99 anni!

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.gardardalandoblivion.it

FacebookTwitterGoogle+

Roberta Mancino svela il nome delle nuove montagne russe di Gardaland: “Oblivion – The Black Hole”

roberta-mancino-oblivion-the-black-hole

Roberta Mancino, protagonista di un’impresa mozzafiato, svela il nome delle nuove montagne russe a caduta in picchiata verticale di Gardaland:   “Oblivion – The Black Hole”.

Un tuffo a caduta libera da 5 mila metri d’altezza all’incredibile velocità di 400 k/h per attraversare un “cerchio umano” del diametro di 5 metri!

Altezza, velocità e caduta in picchiata verticale: le parole chiave per la sfida che Roberta Mancino e Gardaland hanno deciso di intraprendere per presentare Oblivion – The Black Hole, le nuove montagne russe 2015 di Gardaland, il primo Dive Coaster in Italia e il più lungo d’Europa.

Roberta Mancino – italiana di nascita ma americana d’adozione, modella internazionale, campionessa di paracadutismo sportivo, stunt-woman nel colossal cinematografico Iron Man 3, atleta di sport estremi e volto copertina di molti magazine nazionali e internazionali – si è cimentata in un’impresa sensazionale: raggiunti i cinquemila metri d’altezza la Mancino si è tuffata, in caduta libera, all’interno di un “cerchio umano” del diametro di 5 metri, all’incredibile velocità di 400 km/h.

Un evento unico ed adrenalinico per rivelare al pubblico le caratteristiche e l’esperienza da cui prendono ispirazione le nuove attesissime montagne russe, il primo Dive Coaster in Italia che Gardaland inaugurerà in concomitanza dell’apertura di stagione, il prossimo 28 marzo.

Insieme a Roberta Mancino, protagonisti di questa esperienza da brivido, anche dieci paracadutisti – tra loro Pablo Hernandez, campione del mondo di “Canopy Piloting” – che, per primi, si sono lanciati in caduta libera disegnando nel cielo una “stella piatta” ovvero una formazione a cerchio con il corpo disposto parallelamente al terreno.

Grazie a fumogeni assicurati ai loro piedi il gruppo di paracadutisti ha creato un vero e proprio tunnel verticale della lunghezza di ben 3 km. Roberta Mancino, sganciata da un secondo aereo, si è tuffata nel vuoto ad una velocità di 400 km/h e ha attraversato il tunnel formato dall’anello umano centrandolo con millimetrica precisione.
La coraggiosa atleta-modella, durante il lancio, si è cimentata in una serie di figure acrobatiche di paracadutismo freestyle e freefly.

La figura realizzata in cielo dal team di paracadutisti estremi è stata chiamata Oblivion – The Black Hole svelando così il nome e le caratteristiche dell’adrenalinico Dive Coaster che Gardaland sta ultimando in vista dell’inaugurazione della stagione 2015. Un’avventura da togliere il fiato ma anche un’impresa destinata ad entrare ufficialmente nel Guinness dei Primati! I dettagli dell’intera operazione, infatti, saranno comunicati al Guinness World Records di Londra.

Le riprese video e foto dell’evento sono state affidate a Max Haim, uno fra i migliori fotografi paracadutisti al mondo, mentre l’impresa del record è stata eccezionalmente filmata da Noah Bahnson, vera e propria leggenda del Promixity Fly.

Oblivion – The Black Hole, il primo Dive Coaster in Italia nonché il più lungo d’Europa, regalerà emozioni mozzafiato a tutti i fan di Gardaland a partire dall’apertura 2015 del Parco. Gli amanti del brivido e dell’adrenalina potranno vivere così un’esperienza senza eguali, a bordo delle nuove montagne russe a caduta in picchiata verticale! I coraggiosi Ospiti precipiteranno in picchiata verticale – ben 85 gradi di inclinazione – da un’altezza di 42,5 metri per infilarsi in un tunnel stretto e buio dal quale riemergeranno per affrontare, alla velocità di 100 km/h, inversioni, capovolgimenti a testa in giù, torsioni su grandi spirali e rotazioni a 360°.
E gli scienziati di Operation Orange?

Finalmente trovano risposta alle loro intuizioni e si preparano ad affrontare una sfida mozzafiato, un viaggio sensazionale che li condurrà ad attraversare il misterioso condotto spazio-temporale comparso improvvisamente nel Parco per portarli verso un’ignota dimensione.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.gardardalandoblivion.it

FacebookTwitterGoogle+

Completato il tracciato a Gardaland delle nuove montagne russe

completate-nuove-montagne-russe-gardaland

Completato il tracciato a Gardaland delle nuove montagne russe con caduta in picchiata verticale: 85 gradi di inclinazione da un’altezza di 42,5 metri a 100 km/h.

Sarà un Dive Coaster, ovvero una montagna russa con caduta in picchiata verticale, la novità 2015 di Gardaland. Il tracciato, completato in questi giorni, prevede una caduta in picchiata verticale di ben 85 gradi di inclinazione da un’altezza di 42,5 metri a 100 km/h!

Un’attrazione decisamente adrenalinica, elettrizzante che coinvolgerà tutti i sensi, farà battere il cuore e tremare le gambe… Dopo la salita, qualche breve interminabile istante su un tratto piano ed ecco… l’improvvisa discesa in picchiata che farà precipitare verso il basso, a gran velocità, i suoi temerari passeggeri.

Sfioreranno il terreno, i piloni e numerosi ostacoli, passeranno attraverso straordinarie sensazioni di vuoti d’aria, sospesi tra folli inversioni, capovolgimenti a testa in giù, torsioni su grandi spirali e rotazioni a 360°. Sarà un’esperienza indimenticabile, sensazionale, emozionante, intensa, una corsa tra terra e cielo con colpi di scena e ostacoli improvvisi. Nulla potrà battere la potente scarica di adrenalina provata da chi sfreccerà sui suoi convogli a folle velocità!

Il percorso del Dive Coaster – che si estende su oltre 13.000 metri quadrati, pari alla superficie alare di ben 25 Boeing 747 Jumbo – è nel suo genere, il più lungo d’Europa e si staglia, elegante e imponente, nell’area spaziale del Parco tra Space Vertigo e Flying Island.

Nel frattempo continuano incessanti le attività di scavo degli scienziati di Operation Orange: dopo aver riportato alla luce alcuni elementi della misteriosa installazione sepolta nel terreno – una rampa di lancio, una stazione di imbarco e dei binari – gli scienziati scoprono una singolare struttura ellittica e un particolare logo sulla sua superficie. A cosa servirà quella struttura?

La risposta è sul sito www.gardaland2015.it.

FacebookTwitterGoogle+

Battuto il record di altezza: le nuove montagne russe sono le più alte mai realizzate a Gardaland

montagne-russe-2015-gardaland

La nuova attrazione supera i 42 metri di altezza:
come un palazzo di 15 piani!

A Gardaland proseguono senza sosta i lavori per la realizzazione delle straordinarie e adrenaliniche montagne russe 2015. Con grande soddisfazione di tutte le maestranze è stato raggiunto il punto più alto del percorso: ben 42,5 metri di altezza, come un palazzo di 15 piani!

La foto mostra chiaramente le vertiginose altezze dell’attrazione, novità 2015 del Parco, che si staglia sull’orizzonte del lago. Le nuove montagne russe battono il record, superando di gran lunga tutti i rollercoaster di Gardaland, in particolare Raptor e Blue Tornado che raggiungono rispettivamente i 33 e 34 metri di altezza!

Contemporaneamente continuano le indagini di “Operation Orange” che hanno portato alla luce alcune parti della misteriosa installazione.

Per scoprire di più www.gardaland2015.it

FacebookTwitterGoogle+

Oltre 20 milioni di euro è l’investimento record per le nuove montagne russe 2015!

gardaland-nuove-montagne-russe-2015

Nick Mackenzie, Direttore Generale Divisione Parchi a Tema
e Resort di Merlin Entertainments
presidia l’avanzamento dei lavori delle montagne russe 2015
e ne svela l’investimento da record: oltre 20 milioni di Euro!

Nick Mackenzie, Direttore Generale Divisione Parchi a Tema e Resort di Merlin Entertainments, ha voluto presidiare l’avanzamento dei lavori che porteranno alla realizzazione di montagne russe destinate a fare notizia sia per le loro caratteristiche tecniche che per le particolarità scenografiche.

MERLIN ENTERTAINTMENTS, la più grande azienda europea operante nel settore dell’intrattenimento per famiglie di cui Gardaland fa parte dal 2006, ha deciso ancora una volta di puntare sull’Italia per un importante investimento del Gruppo.

Gardaland non è solo il Parco Tematico numero 1 in Italia ma è anche uno dei più grandi Parchi Divertimento e una delle più importanti strutture del Gruppo Merlin Entertainments; per questa ragione è fondamentale continuare a investire, oggi e in futuro, nella continua crescita di questa realtà. Ed ecco perché abbiamo deciso che il mercato italiano meritasse – quattro anni dopo Raptor, le uniche Montagne Russe Alate in Italia – un importante investimento per un’attrazione che potesse avere un forte impatto emozionale sui visitatori” – afferma Nick Mackenzie.

“Si tratta di uno dei più grandi investimenti mai effettuati a Gardaland per una singola attrazione. E devo dire che, chi salirà su queste montagne russe, toccherà con mano tutto il loro valore! Saranno le più emozionanti ed adrenaliniche di sempre con un investimento complessivo di oltre 20 milioni di euro!” – prosegue Nick Mackenzie – “Oltre ad avere ancora al nostro fianco il migliore e più qualificato produttore di rollercoaster al mondo – l’azienda svizzera Bollinger & Mabillard Inc. (B&M) – abbiamo lavorato in sinergia per lo sviluppo di un progetto senza precedenti. Queste grandissime montagne russe saranno in grado di elettrizzare ed esaltare davvero i nostri visitatori premiando così il pubblico italiano.”

“La prima cosa da sottolineare è che queste montagne russe sono destinate ad essere grandiose – continua entusiasta Nick Mackenzie – Sarà un percorso con inversioni, altezze fino a 42 metri, inclinazioni superiori agli 85 gradi e velocità che sfioreranno i 100 km/h. Ma i veri plus saranno l’armonica tematizzazione con l’area nella quale l’attrazione è inserita e la ricchezza di effetti speciali: dal percorso che precede l’accesso all’attrazione per arrivare sino all’imbarco e, quindi, all’esperienza vera e propria sulle montagne russe”.
“Da amante del brivido posso davvero garantirvi che, grazie a queste montagne russe, l’adrenalina scorrerà a fiumi! Gardaland, cuore pulsante dell’entertainment italiano, potrà presto offrire un’ulteriore memorabile esperienza ai propri Ospiti nel segno dell’innovazione, della professionalità e della qualità”. – conclude Nick Mackenzie.

Intanto al cantiere delle gigantesche montagne russe si procede con l’assemblaggio dei vari segmenti del tracciato, il montaggio delle colonne e della rotaia. E’ già riconoscibile la stazione di partenza – anche se ancora al grezzo – e si sta provvedendo al ripristino delle pareti in sasso lungo la viabilità principale e in tutto il perimetro che delimita l’area di realizzazione dell’importante novità 2015.

E sul sito www.gardaland2015.it?

Che ne è stato del pallone con radio-sonda risucchiato nella grande misteriosa spirale? Si vocifera sommessamente sulle possibili ipotesi… Sembra che il suo datario sia tornato inspiegabilmente impostato su una data di 39 anni prima, quella del 19 luglio 1975! Il terreno, nel frattempo, si è raffreddato e la spirale … si è spenta. Gli scienziati hanno ispezionato attentamente la zona segnalando la presenza di uno strana “spirale metallica” interrata, completamente ossidata, corrosa dal tempo, scalfita dalla terra e consumata dall’acqua: “Pipedom” è il curioso nome che è stato attribuito all’insolito oggetto!

 

FacebookTwitterGoogle+

Arrivano i componenti della grande novità 2015

Componenti Grande Novità 2015 Gardaland

A Gardaland proseguono incessanti i lavori:
alla luce del sole risplendono i giganteschi binari e le enormi colonne
che comporranno il tracciato delle montagne russe 2015

L’insolito colore bianco è una delle peculiarità della spettacolare attrazione,
nuovo pregiato gioiello del celebre Parco Divertimenti italiano

E’ al nastro di partenza l’avvio della vera e propria costruzione della nuova attrazione: nel grande cantiere di Gardaland sono arrivati i giganteschi binari e le enormi colonne che daranno quota alle imponenti ed adrenaliniche montagne russe 2015.

E con l’arrivo dei componenti strutturali si iniziano a svelare i primi dettagli dell’attrazione: “Le nuove montagne russeregaleranno un’esperienza unica” – dichiara l’ing. Francesco Luna, Senior Project Manager di Merlin Entertainments. “Inversioni, altezze fino a 42 metri, inclinazioni superiori agli 85 gradi e velocità che sfioreranno i 100 km/h: sono queste soltanto alcune delle caratteristiche della nuova attrazione.”

“In questo momento in cantiere si sta lavorando alla predisposizione dell’area sulla quale saranno montate le colonne che reggeranno l’attrazione” – continua Luna.

“Movimenteremo ed imbulloneremo oltre 597.000 chilogrammi di acciaio, quanto 44 Super Jet F35: questo il peso dell’intera struttura!

Si tratta di una fase complessa che richiede accuratezza nella manovra e nel montaggio dei componenti che andranno a realizzare i binari, il più pesante dei quali raggiunge i 26.000 chilogrammi!

Calcoliamo che serviranno oltre 7.900 bulloni per assemblare l’intera struttura!” – conclude l’ing. Luna. Terminata ormai la fase iniziale di preparazione delle basi e delle fondamenta, l’area è quindi entrata nel vivo dei lavori: si inizia a riconoscere anche il processo di costruzione del tracciato e di tutti gli elementi che lo comporranno.

Ciò che cattura lo sguardo è sicuramente il colore bianco, insolita cromia per una montagna russa! L’elemento cromatico, in tutta la sua brillantezza, domina su tutte le componenti strutturali rendendo queste già uniche montagne russe ancor più eccezionali e contribuendo così ad alimentare la curiosità e gli interrogativi di attenti osservatori in merito alla futura tematizzazione.

A Gardaland, infatti, è riconosciuta, a pieno titolo, l’importante esperienza nella creazione di aree tematiche: così, anche per l’attrazione 2015, la strada scelta è stata quella di armonizzare l’insieme dei motivi attinenti al nuovo rollercoaster con il tema delle attrazioni che già vivono nell’area. “La creazione di questa nuova ride rientra in un importante progetto partito diversi anni fa.

Preceduto da indagini di mercato, focus group, sondaggi sugli Ospiti curati dal nostro team di Marketing e analisi seguite dal nostro settore Ricerca e Sviluppo, sono state esplorate le proposte del mercato a livello di nuove tecnologie e innovativi sistemi di montaggio.

Un lavoro complesso a 360°” – prosegue l’ing. Luna – “un impegno che ha coinvolto non solo Gardaland ma anche Merlin Studios, il settore creativo di Merlin Entertainments con sede a Londra.

Da Merlin Studios, infatti, arrivano ideazione e spunti per lo sviluppo dell’intero processo adattato, in seguito, alle esigenze e ai gusti del mercato italiano. L’attrazione è stata pensata in modo da poter essere posizionata in un contesto tematico che si presta particolarmente all’utilizzo di effetti speciali: dal percorso che precede l’accesso all’attrazione per arrivare sino all’imbarco e, quindi, all’esperienza vera e propria sul rollercoaster.”

E’ stato un grande lavoro di team che nella fase di pianificazione e progettazione ha coinvolto uno staff di 47 persone provenienti da 6 diverse nazioni; un processo iterativo realizzato in svariati passaggi e procedure che hanno consentito di arrivare a quella che sarà una vera e propria attrazione sviluppata in modo armonico, basata sull’esperienza emotiva e sensoriale, in grado di arricchire e valorizzare ulteriormente l’offerta del Parco e… di premiare i suoi i temerari Ospiti.

Contemporaneamente al misterioso racconto che si dipana sul sito www.gardaland2015.it, continua l’analisi degli strani fenomeni che stanno accadendo nel Parco: è stato prelevato un campione di terreno “alterato” ed attualmente è al vaglio della speciale squadra coinvolta nel misterioso progetto denominato “Operation Orange.

Tutto ciò che è consentito vedere al momento è soltanto una sorta di gazebo di protezione sorvegliato da due agenti speciali che, vestiti con una particolare tuta di colore arancione, coinvolgono il pubblico distribuendo … un prezioso invito: un buono sconto del valore di 7 euro che consente di tornare al Parco nel 2015 ad un prezzo davvero molto conveniente.

Intanto sul sito www.gardaland2015.it, per gli appassionati e fan del Parco continua il misterioso racconto degli strani fenomeni che circondano l’attrazione: un pallone meteo completo di radio-sonda viene rilasciato all’interno della spirale che si è creata nei cieli sopra il cantiere. Quando il pallone viene recuperato il cronometro mostra un’incredibile anomalia

FacebookTwitterGoogle+

Posata la prima pietra!

Posata la prima pietra!

[English version]

Posata ufficialmente oggi a Gardaland la prima pietra
dell’imponente novità 2015: montagne russe senza eguali in Italia!

L’attrazione più adrenalinica e grandiosa mai realizzata a Gardaland
vanta già numeri “da record”.

Momento emblematico oggi a Gardaland dove è stata posata la prima pietra della straordinaria attrazione che sarà inaugurata ad inizio della stagione 2015. Il grande mattone, solido basamento dal curioso colore arancione,  è stato collocato al centro del cantiere dall’Amministratore Delegato Aldo Maria Vigevani, dal Direttore Generale Parchi Danilo Santi e dal Direttore Marketing e Vendite Luca Marigo.

L’area – dove sorgeranno le più adrenaliniche e imponenti montagne russe mai realizzate prima d’ora a Gardaland – si estende su una vasta zona del Parco: dal villaggio western fino a Flying Island e Space Vertigo.

A soli due mesi dall’inizio dei lavori i numeri sono già da record: l’area interessata si estende su oltre 13.000 metri quadrati, pari alla superficie alare di ben 25 Boeing 747 Jumbo! Sono state poste le basi per la posa, ad una profondità tra i 12 e i 14 metri , di oltre 200 pali di fondazione atti ad ancorare il terreno; per la loro realizzazione sono stati impiegati ben 1.000 metri cubi di calcestruzzo.
50 colonne sorreggeranno l’imponente struttura che animerà il grande cuore pulsante di Gardaland.

Una trentina di maestranze hanno lavorato instancabilmente per la messa in posa di ben 200 gabbie metalliche – una per ciascun palo di fondazione – e alle gittate di circa 2.500 metri cubi di cemento.
Per facilitare le operazioni di preparazione del terreno sono stati effettuati scavi e movimenti terra per oltre 4.000 metri cubi  con l’impiego di due potenti macchine per 22 giorni!
Davvero un lavoro… massiccio nel corso del quale, ad oggi, sono state utilizzate oltre 2.500 tonnellate tra ferro e acciaio.

Concitazione e fermento scorrono già tra i frequentatori e i fan del Parco, attratti dal mistero che circonda la nuova attrazione e che viene raccontato sul sito gardaland2015.it. Dopo alcuni avvistamenti in cielo di un’inspiegabile spirale arancione, un raggio ha colpito l’area del cantiere. Nel punto di collisione sta accadendo qualcosa di incomprensibile: la terra ha iniziato a… ribollire e a creparsi. Dallo strato superficiale del suolo si levano mulinelli di fumo e la terra scotta, è incandescente…

Al momento sono ancora in corso accertamenti ma si teme che il fenomeno possa essere soltanto un’anticipazione di altri avvenimenti similari.

Sara Martini, TG O

FacebookTwitterGoogle+
IMG_0032

Al via i lavori!

[English version]

A Gardaland prendono il via i lavori per la straordinaria novità 2015:
il top delle montagne russe

Anche l’investimento è da record:
il più grandioso mai effettuato a Gardaland!

Sono ufficialmente iniziati a Gardaland i lavori di costruzione per la nuova eccezionale attrazione 2015: un rollercoaster destinato a fare notizia sia per le sue caratteristiche tecniche e scenografiche che per il considerevole investimento economico.

Per l’importante tappa dei suoi 40 anni, il primo Parco Divertimenti italiano ha voluto concedersi e regalare a tutti i suoi fans qualcosa di veramente indimenticabile!

La stagione 2015 sarà infatti contrassegnata dall’inaugurazione delle più grandiose ed adrenaliniche montagne russe di sempre, assolutamente senza eguali in Italia, costruite dal migliore e più qualificato produttore di rollercoaster – ovvero montagne russe – al mondo: l’azienda svizzera Bollinger & Mabillard Inc. (B&M).

B&M è annoverata tra le più prestigiose aziende costruttrici di montagne russe ed ha al proprio attivo uno straordinario numero di coaster realizzati in tutto il mondo. Le attrazioni che progetta e costruisce sono considerate le migliori sul mercato mondiale: non esistono due montagne russe B&M identiche al mondo; ognuna vanta un progetto esclusivo poiché l’azienda non produce modelli in serie ma li studia, insieme al committente, al fine di soddisfarne in toto le richieste.

Il connubio Gardaland – B&M nel 2011 ha già dimostrato di essere vincente a tutti gli effetti: “Raptor, un volo da brivido” è infatti un vero e proprio gioiello firmato B&M che, ancor oggi, continua a stupire e a raccogliere centinaia di migliaia di consensi.

La straordinarietà della realizzazione 2015 sta creando già grande interesse e rumors nel mondo degli appassionati ma non solo… Contemporaneamente ai primissimi lavori di smantellamento e scavi nel Parco un inspiegabile fenomeno, di natura ad oggi ancora ignota, è apparso nei cieli sopra Gardaland…

Scopri di più su www.gardaland2015.it

Sara Martini
Redazione TG O

FacebookTwitterGoogle+